Canapa in Israele

Canapa in Israele

Nella terra che ha, con ogni probabilità, fatto da ponte alla canapa tra l’Oriente e l’Europa molti millenni fa, si assiste ad un ritorno sempre più prepotente di questa pianta in vari settori produttivi.

Dopo più di 70 anni dal suo rapido declino, lo Stato israeliano ha intenzione di investire parecchio in attività di produzione ed esportazione della canapa industriale di diventare, persino, un centro di eccellenza mondiale: esso è, infatti, un settore in notevole crescita e lo dimostra il fatto che Israele è il secondo concorrente nel mercato della cannabis per uso medico, dopo il Regno Unito. Leggi tutto “Canapa in Israele”

Canapa in Cina

canapa in cina

Canapa: da risorsa alla pena di morte

L’Impero cinese è stato il Paese dove le testimonianze dell’uso quotidiano della canapa sono temporalmente più antiche: utilizzata nella medicina tradizionale cinese, nella produzione di tessuti anche molto raffinati e di carta giunta fino a noi, la canapa ha un legame fortissimo con l’odierna Cina continentale. O no?

No, perché la canapa è vietata dal 1985 e la legislazione vigente è severissima, con condanne che possono tranquillamente arrivare anche alla pena capitale.

Cina come primo produttore di canapa al mondo

Eppure il Paese asiatico è il più grande produttore di canapa del mondo con oltre 20000 ettari di terreno dedicati, praticamente 1/3 di tutta la produzione mondiale, in gran parte destinati alle industrie tessili, al settore degli imballaggi, alla bioedilizia, alle cartarie. Senza dimenticare la ricerca farmaceutica e il commercio dei semi, materia prima per il settore alimentare, con centinaia di brevetti ed un giro d’affari di miliardi di dollari. Leggi tutto “Canapa in Cina”

Canapa in Giappone

Canapa in Giappone

La canapa e la tradizione giapponese

Quando si parla del Giappone vengono subito alla mente la tenacia, la grande raffinatezza e la cultura tradizionale affiancata da uno sviluppo tecnologico senza paragoni. Tutte caratteristiche che possono essere traslate nella pianta di canapa e nei suoi derivati.

In Giappone la coltivazione della canapa (asa (麻) come viene chiamata dai giapponesi) è vecchia di almeno 12000 anni: probabilmente arrivata dalla Cina continentale o dalla Corea, veniva infatti utilizzata per i tessuti, le corde d’arco, le lenze e le reti per la pesca, la carta oltre che nelle cerimonie shintoiste. Sembra che anche i ninja la utilizzassero come ostacolo durante il loro duro addestramento fisico. Leggi tutto “Canapa in Giappone”

Canapa in Russia

La canapa in Russia

Già a partire dal XVIII secolo la Russia era il più grande produttore di canapa del mondo. Intorno al 1740 il Paese produceva l’ottanta per cento della canapa totale utilizzata in Europa per le vele, il cordame, le reti, eccetera.

L’ottima qualità della canapa russa fece sì che questa diventasse il prodotto di esportazione numero uno del Paese, più importante delle pellicce, del legno e del ferro. Nella seconda metà del XVIII secolo, la Gran Bretagna importava il novanta per cento del suo fabbisogno di canapa dalla Russia: le spedizioni britanniche in tutto il mondo dipendevano totalmente dall’approvvigionamento di canapa russa. Ci sono abbastanza ragioni perché Napoleone iniziasse una guerra per la canapa. Leggi tutto “Canapa in Russia”

Canapa in Turchia

turchia canapa news

Turchia: combattere la crisi economica con la canapa

Il presidente turco Erdoğan e i media vicini al governo manifestano entusiasmo per le possibilità offerte dalla pianta di canapa, già ribattezzata “tesoro verde”. La canapa è stata stigmatizzata per decenni ed Erdoğan vede i “nemici della Turchia” responsabili di questo.

In Turchia c’è grande euforia riguardo le possibilità che l’oro verde darebbe al suo tessuto economico; il tesoro dell’Anatolia, è considerato una vera pianta miracolosa che aiuterebbe un Paese in grande crisi. Leggi tutto “Canapa in Turchia”

Canapa in Europa

piante di canapa

Perché la canapa è così importante per l’Europa?

La più grande sfida nel mondo di oggi è vivere in modo da conservare le risorse e mantenere la nostra impronta ecologica la più piccola possibile, per consegnare un mondo e una natura intatta ai nostri discendenti. La canapa ci offre molte possibilità tra cui la coltivazione rispettosa dell’ambiente e la grande varietà di prodotti basati su di essa.

Vantaggi ecologici della canapa

La canapa è “originaria” dell’Europa come pianta, cioè può essere coltivata bene, a differenza del cotone, che cresce solo ad una certa latitudine.

La canapa è una pianta dalle radici profonde e quindi estrae sostanze nutritive da regioni del suolo che non sono accessibili ad altre colture. Leggi tutto “Canapa in Europa”