Bioedilizia: coibenti in Canapa

Nella fotosintesi, le foglie di canapa trasformano l’energia solare in energia chimica. In questo processo, l’anidrite carbonica sottratta all’atmosfera si accumula all’interno della pianta. Si genera ossigeno.

Le emissioni di CO2 rilasciate nell’atmosfera con la produzione di pannelli coibenti in fibra di canapa, calcolate dalla semina della pianta fino al montaggio dei prodotti in cantiere, sono pari a 46 Kg per metro cubo. In un metro cubo di pannello coibente in fibra di canapa si accumulano però circa 60 Kg di anidrite carbonica.

Il bilancio CO2 risulta quindi in attivo, possiamo arrivare alla conclusione che scegliendo pannelli coibenti in fibra di canapa togliamo all’atmosfera 14 Kg di CO2 per ogni metro cubo di pannelli montati.

7 Buoni motivi per scegliere coibenti naturali in fibra di canapa

  • Naturale al 100 %
  • Struttura traspirante, permeabile alla diffusione del vapore
  • Buona capacità di igroregolazione
  • Ottimo isolamneto termo-acustico
  • Garanzia di un ottimo clima abitativo
  • Posa facile e veloce, senza graffi nè pruriti
  • Nessuna traccia di funghi e muffe, neanche in situazioni di forte umidità